Qualche precisazione in merito all'avviso sui contributi da poco pubblicato

E' stato pubblicato un Avviso per l’ottenimento di contributi tra l’altro per fronteggiare il periodo di sospensione dell’attività sportiva in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
 
Anzitutto va precisato che non si tratta di contributi per l’attività di gestione degli impianti, ma per indennizzare le società sportive per la mancata attività sportiva svolta relativamente all'attività "Under 16", disabili e "Over 65".
 
Inoltre rammentiamo che il termine di scadenza è il giugno p.v. e ci siamo posti l’obiettivo - dopo quella data - di erogarvi le somme di denaro quanto prima possibile.
Vi chiediamo di darci una mano.

Non è un obbligo, ma solo un suggerimento, che ci aiuterà a sveltire la procedura.
 
Quindi:
1. - Inoltrate la domanda già da ora, con gli allegati del mese di marzo e fatelo il prima possibile.
2. - Noi intanto faremo l’istruttoria per il mese di marzo.
3. - A fine aprile ci invierete solo l’allegato o gli allegati del mese di aprile che riguarderanno i giorni fino al 13 aprile se le misure restrittive davvero verranno revocate dal 14, oppure anche dal giorno 14 in poi (e fino alla data di revoca effettiva) in caso contrario.
4. - Lo stesso per il mese di maggio.

Ciò farà sì che dopo il 3 giugno nel più breve tempo possibile noi possiamo completare l’istruttoria ed erogarvi i contributi.
 
Adesso un’altra questione.

Nell’Avviso è scritto: "Condizione preliminare per l’erogazione dei contributi ed indennizzi è che la società sportiva beneficiaria si impegni a sua volta ad indennizzare i fruitori della propria attività del mancato svolgimento della medesima, esplicitandone le modalità ed impegnandosi a fornire ogni documentazione al riguardo."
 
Ci viene chiesto se ciò implica che in domanda si espliciti il modo in cui si indennizzeranno i fruitori del mancato servizio, oppure si inoltri la domanda e una volta ricevuta da parte nostra approvazione e concessione con importo certo, si procede con gli indennizzi (prima dell'erogazione da parte vostra),  oppure l'associazione dovrà eseguire gli indennizzi anche prima dell'avvenuta concessione da parte nostra.
 
La risposta è semplice: la società sportiva ci indichi in domanda come ha già indennizzato o "se intende e come" indennizzare i fruitori della propria attività per il mancato svolgimento della medesima (restituzione quota, bonus, etc).
In questo ultimo caso ci scriva tempi e modalità di indennizzo, che poi potranno essere oggetto di controlli.
 
Speriamo di essere stati chiari e confidiamo nella Vostra collaborazione.
 
IL DIRETTORE
dott. Domenico Savino
 
Ultimo aggiornamento: 16/04/20

Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia
Via F.lli Manfredi 12/D - 42124 Reggio Emilia - tel 0522 456473 - fax 0522 585303 - C.F. e P.I. 022 999 303 50 - fondazione.sport@comune.re.it
Posta Elettronica Certificata:fondazionesport.pec@twtcert.it