Richiesta palestre, campi sportivi e impianti maggiori stagione 2017/2018

Fino al 22 Giugno 2017, ad eccezione dello Stadio Mirabello (compresa le palestre Zavaroni "A" e "B"), per cui si rimanda ai paragrafi successivi, è possibile presentare le domande d’uso per la stagione sportiva 2017 – 2018 relativamente ai seguenti impianti: campi sportivi, palestre (in orario extra scolastico) e impianti maggiori (clicca qui per visualizzare l'elenco degli impianti sportivi disponibili).

Ciò vale anche per le richieste d'uso che NON si riferiscono all'intera stagione sportiva, bensì a singoli mesi della medesima. Per domande presentate successivamente alla data del 22 giugno, l'assegnazione degli spazi sarà fatta compatibilmente con la disponibilità residua di spazi.

NOVITA' - Le domande, compilate in ogni parte, compresa la tipologia di attività e l'indicazione della corrispondente tariffa stabilita dal tariffario, dovranno essere presentate esclusivamente sui nuovi moduli predisposti dalla Fondazione per lo Sport, scaricabili dal sito o disponibili, presso gli uffici di Via F.lli Manfredi n.12/D – Reggio Emilia e potranno essere consegnate a mano, nei giorni e negli orari di apertura, presso gli uffici della Fondazione per lo Sport, inviate per posta ordinaria o per posta elettronica a fondazione.sport@comune.re.it, oppure via fax al n. 0522/58.53.03.

Le domande dovranno essere corredate di copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del Legale rappresentante della società o Ente richiedente.

Entro data da comunicarsi la Fondazione provvederà a redigere apposito calendario d'uso provvisorio ed a pubblicarlo sul proprio sito internet, inviandone comunicazione ai richiedenti.

Nei successivi 10 (dieci) giorni, sarà possibile proporre rinunce, modifiche o spostamenti di turno, inoltrando apposita richiesta scritta alla Fondazione, che li dovrà autorizzare, pena la revoca dell'assegnazione. In caso di rinunce comunicate fino alla pubblicazione del calendario definitivo, esse potranno essere effettuate senza addebito di costi.

A partire dal 15 luglio 2017, sarà possibile consultare sul sito il calendario definitivo.

STADIO MIRABELLO
Il suo uso è riservato, qualora ne facciano richiesta, alle squadre interessate alla disputa dei campionati di:
- Eccellenza di rugby;
Serie A o Serie B femminile di calcio;
- Campionato nazionale "Dante Berretti" di calcio.
Nei limiti della disponibilità e praticabilità del terreno di gioco, secondo modalità concordate con il Concessionario, potrà essere ammessa la disputa di incontri del Campionato "Promozione" di calcio e di altre singole partite relative a campionati minori, la cui richiesta andrà fatta in prossimità della disputa degli incontri e rimane quindi fuori dal presente Avviso.

Le domande per l'utilizzo del campo di calcio dello stadio Mirabello dovranno pervenire entro e non oltre giovedì 8 giugno 2017. 
La calendarizzazione sarà predisposta a seguito della pubblicazione dei calendari di campionato delle rispettive Federazioni.

PALESTRA ZAVARONI A
Relativamente alla palestra Zavaroni A, le richieste verranno raccolte senza impegno, in considerazione della destinazione d’uso della medesima in sede di affidamento della concessione dell’intero complesso sportivo di Via Matteotti n. 2, in scadenza al 30/06/2017.

PALESTRA ZAVARONI B
La palestra Zavaroni B è concessa, in via esclusiva, all'associazione sportiva dilettantistica Boxe Tricolore Reggio Emilia e pertanto non rientra nell'elenco palestre oggetto della presente.

Con le eccezioni relative allo Stadio Mirabello, si rammenta che:
- la prenotazione degli impianti obbliga chi l'ha effettuata, ed ottenuta, al pagamento del corrispettivo, a prescindere dalla sua fruizione concreta;
- conformemente a quanto disposto dall’art. 2, co. 2, lett. b) dello Statuto, ovvero la possibilità per il mondo dello sport reggiano di un utilizzo equo e diffuso dell’impiantistica, che ribadisca il diritto di ogni residente all’attività sportiva, il Consiglio di Gestione della Fondazione con deliberazione n. 3 del 18 marzo 2013 ha stabilito che, in attuazione dell’ art. 90, co. 24 della Legge 27 dicembre 2002 n. 289 (la quale stabilisce che “l'uso degli impianti sportivi in esercizio da parte degli enti locali territoriali è aperto a tutti i cittadini e deve essere garantito, sulla base di criteri obiettivi, a tutte le società e associazioni sportive”), nessuna società concessionaria di impianti potrà rifiutare che siano ammesse sull’impianto, di cui abbia la concessione, altre società sportive. Nella compilazione dei calendari d’uso la percentuale di utilizzo dei turni da parte dei gestori potrà raggiungere in prima istanza un massimo dell'80 %. Detta percentuale potrà essere superata in presenza di spazi liberi non richiesti da terzi, eccezioni motivate e da valutarsi volta per volta dal Direttore;.

Relativamente alle palestre, l’assegnazione di turni antecedenti le ore 17,00 è subordinata alle esigenze delle scuole.

Si ricordano brevemente i criteri di concessione in uso degli impianti, deliberati dal Consiglio di Gestione della Fondazione con delibera n. 8 del 18/5/2009:

1. la Commissione terrà conto dell’eventuale morosità dei richiedenti per mancato pagamento delle tariffe d’uso e in caso di richieste concomitanti sarà data priorità in base alla regolarità dei pagamenti;

2. l’uso degli impianti sportivi è aperto a tutti i cittadini e deve essere garantito a tutte le società e associazioni sportive;

3. negli impianti abilitati per il calcio a 5 (Bedogni di Cella, Fermi, Galilei di Massenzatico, Menozzi di Villa Sesso, Rivalta Nuova) se necessario saranno assegnati turni di 1 ora per questa disciplina, turni per la ginnastica di 1,15 ore;

4. gli accordi tra società sportive per gli scambi di turno in calendario devono essere tassativamente comunicati alla Fondazione.

Note per la compilazione dei moduli:

Si precisa che, per essere ammissibili, le domande dovranno essere compilate in ogni loro parte, ivi compresa la tipologia tariffaria di riferimento. 

Palestre - vedi modulo
Il “retro”del modulo prevede la compilazione “per squadra” numerando e siglando i fogli presentati: es. Under14 (Foglio n. 1), Under18 (Foglio n. 2), Amatoriale (Foglio n. 3), e così via.
Sul modulo andrà indicato il livello di priorità della richiesta in base all’interesse dell’assegnazione. Ad es. su tre richieste definire la più importante con il n. 1 e, a seguire, la 2 e la 3.
Si ricorda che le squadre che partecipano a campionati sportivi dovranno inviare in Fondazione i calendari per l'apposita validazione.
Il richiedente deve dichiarare inoltre che per il turno richiesto è stata/non è stata presentata analoga domanda alla Provincia di Reggio Emilia.

Campi calcio (con esclusione dello Stadio Mirabello) - vedi modulo
Il “retro” del modulo è composto da n. 2 Allegati:
Allegato “A” per le richieste di Allenamenti, Tornei, Partite, ecc.;
Allegato “B” per la richiesta del campo ufficiale per la disputa delle gare di Campionato della F.I.G.C.
Qualora non fosse sufficiente un solo Allegato “A” per le richieste di allenamenti, esso potrà essere stampato più volte, nel qual caso ogni foglio dovrà essere numerato (Foglio n.__in alto a destra) e siglato (timbro e firma in basso a destra).

Campo calcio Stadio Mirabello -vedi modulo
Il “retro” del modulo è composto da n. 1 Allegato:
Allegato “A” per la richiesta del campo per la disputa delle gare di Campionato di Serie A o Serie B femminile della F.I.G.C. e di Eccellenza di rugby.

Si ricorda inoltre che con deliberazione n. 6 del 04/06/2013 il Consiglio di Gestione della Fondazione ha deciso che a partire dalla stagione sportiva 2013/2014 la prenotazione degli spazi in tutti gli impianti sportivi obbliga chi l'ha effettuata ed ottenuta al pagamento del corrispettivo a prescindere dalla sua fruizione concreta, senza possibilità di rinunciarvi in corso di stagione fino alla sua eventuale sostituzione con altro corso da parte del gestore o comunque per ulteriori sessanta giorni rispetto alla data in cui la rinuncia è comunicata per iscritto alla Fondazione ed al Concessionario/Gestore.

Tutti gli spazi rimasti vuoti restano nella libera disponibilità del Concessionario/gestore.

A garanzia dei crediti, il Concessionario/gestore potrà pretendere dai fruitori dell’impianto una fidejussione o altra forma di garanzia per valore corrispondente a due mesi di utilizzo, tranne nel caso di utilizzo occasionale, ove può comunque essere richiesto il pagamento anticipato.

Il Concessionario/gestore avrà diritto di ottenere dalla Fondazione l’immediata revoca dell’assegnazione dei turni a terzi per morosità nel pagamento degli spazi concessi, trascorsi 30 (trenta) giorni dalla data di emissione della fattura e l'esclusione delle società insolventi dai calendari redatti anche nelle stagioni successive, fino a totale pagamento dei debiti.
Il termine di 30 (trenta) giorni indicato deve intendersi come quello in cui la somma è effettivamente corrisposta al Concessionario/gestore e non quella in cui è stato eventualmente dato all’Istituto di Credito l’ordine di bonifico.

L’assegnazione degli spazi è, inoltre, subordinata al regolare pagamento di tutte le pendenze pregresse (ovvero alla sottoscrizione congiunta di un piano di rientro accettato dal creditore), presso tutti gli impianti della Fondazione ed anche per debiti pregressi verso il Comune di Reggio Emilia, cui si chiederà conferma di quanto sopra.
In ogni caso quindi, il mancato pagamento di debiti o rate di rientro dal debito, insorto dall’utilizzo di turni nelle stagioni precedenti, comporta automaticamente il diniego dell’autorizzazione.
Ultimo aggiornamento: 11/10/17

Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia
Via F.lli Manfredi 12/D - 42124 Reggio Emilia - tel 0522 456473 - fax 0522 585303 - C.F. e P.I. 022 999 303 50 - fondazione.sport@comune.re.it
Posta Elettronica Certificata:fondazionesport@twtcert.it